Trasmissioni radiofoniche in Occitano

SLENGadOC, la nuova trasmissione in occitano che parla, e fa parlare le nostre valli!

Per tutto l’anno, il venerdì alle 15.30, e in replica il sabato mattina alle 10.10, i microfoni di RBE raccoglieranno voci in occitano, provenienti dai quattro angoli delle valli Chisone, Germanasca e Pellice.

Sleng.
Lontani dalla ricerca della purezza, lingue meticcie si confronteranno e si arricchiranno a vicenda, nel tentativo di usare l’occitano come lingua di comunicazione dell’attuale. Uno slang, che assorbe quelle parole straniere indispensabili per dipingere la realtà di oggi, ma che le affianca a frasi antiche, senza le quali sarebbe impossibile raccontare la montagna, così com’è vissuta dalla sua gente.

ad Oc.
Vogliamo dimostrare che i nostri patouà sono adatti, tendono all’azione; sono appropriati, rendono nostri i discorsi che facciamo; sono calzanti, vestono la realtà delle nostre montagne come una seconda pelle, che lascia intravedere le forme dei colli e dei terrazzamenti.

La Lenga d’ OC si fa portatrice della cultura delle nostre valli, ma è anche strumento per immaginare un futuro sostenibile per la montagna e per i suoi abitanti. Questa lingua ha molti nomi diversi, ma voi chiamatela come preferite, a noi basta parlarla.
Molte le voci che si affiancano e si ascoltano, che pongono domande e non impongono risposte, in un cammino di continua ricerca che nei colli non vede confini, ma spazi di confronto con l’oltre.

SLENGadOC è una trasmissione che prende strade diverse, e in periodi diversi si concentra su ognuna delle tre valli della Comunità Montana del Pinerolese.

Il viaggio inizia con la val Chisone, con una serie di 10 puntate che cercano di far parlare una valle di transito e in transito, da fiorente economia agricola a sfondo di eventi sportivi e edilizia turistica.

A seguire, nel mese di giugno, la val Germanasca, e poi in autunno, la val Pellice.

Eicoutà!

 Per ascoltare le edizioni precedenti clicca sull’archivio di RBE e ascolterai RABADAN.